ARCHITETTURA

L’edificio fu iniziato nel 1697 per volere del conte Estore IV Martinengo Colleoni su progetto dell’architetto Alfonso Torreggiani.

La costruzione del palazzo già avviata nella seconda metà del XVIII secolo, si protrasse per la maggior parte nel secolo successivo, quando divenne il centro della vita culturale bresciana per volere di Drusilla Sagramoso.
Dal piano terra, dove si sviluppano androne, porticato e cortile con semi colonne e robusti pilastri squadrati, si può ammirare la scalinata monumentale posta, unico caso nella città di Brescia, a lato del cortile.
Da essa si accede alle sale del piano nobiliare, ricche di decorazioni appartenenti alla metà del XVIII secolo.
Opposte alle sale di rappresentanza si trovano le sale private, nelle quali il gusto delle decorazioni rispecchia stili differenti: rappresentazioni neoclassiche, scene e vedute di antiche rovine, paesaggi esotici, fiori e frasche che ricoprono un pergolato neogotico, navi e vita agreste.

COME ARRIVARE

Dalla stazione dei treni prendi la linea 12 degli autobus urbani in via L.Gambara, scendi alla seconda fermata in via S.M. Battaglia 11 e prosegui a piedi per 250 m.

PARCHEGGIO AUTOSILO 1

a 300 m, aperto 24H

BICIMIA - STAZIONE 16, CAVOUR

a 90 m

FERMATA VITTORIA - METROPOLITANA

a 700 m