IL PALAZZO

L'immobile è oggi spazio di sviluppo sociale e culturale della città di Brescia, nonché suo patrimonio storico e contemporaneo.

Palazzo Martinengo Colleoni di Malpaga ha una storia lunga e stratificata, la quale ha influenzato l’aspetto e l’assetto dell’architettura che oggi possiamo ammirare.
Il palazzo fu edificato nel ‘700, seppur fosse una proprietà della famiglia Martinengo già nel XV secolo.
Con un passato travagliato fatto di passaggi generazionali sofferti, la dimora dei Martinengo-Colleoni divenne col tempo la più rinomata nel territorio bresciano/bergamasco, grazie anche a Drusilla Sagramoso, moglie di Venceslao – uno degli ultimi proprietari – che rese il Palazzo uno dei più importanti salotti letterari della città, frequentato soprattutto dai membri della repubblica bresciana.

Palazzo Martinengo Colleoni soggiace alla normativa del Codice dei beni culturali in quanto sottoposto a decreto di vincolo per interesse storico artistico (ai sensi dell’art. 20 comma 1 del D.Lgs 42/2004, il bene culturale non può essere deteriorato, danneggiato o adibito ad uso non compatibile con il suo carattere storico o artistico oppure tale da recare pregiudizio alla sua conservazione). È quindi circoscritto e tutelato dalla Soprintendenza per i Beni Architettonici e Paesaggistici per le provincie di Brescia, Cremona e Mantova.

APERTI PER VOI

Promuovere e diffondere la conoscenza dei beni culturali consentendo la visita di luoghi solitamente chiusi al pubblico.

Il Touring Club Italiano nel 2005 ha avviato l’iniziativa Aperti per Voi per favorire l’apertura di luoghi d’arte e di cultura (musei, aree archeologiche, palazzi storici, chiese) attraverso la collaborazione dei Volontari per il Patrimonio Culturale.

L’impegno del Touring è quello di assicurarne la fruizione in modo sistematico e continuato grazie alla presenza dei Volontari che assicurano l’accoglienza e l’attività informativa di orientamento ai visitatori, oltre al supporto e al presidio dei luoghi.

Da settembre 2010 “Aperti per Voi” è presente anche a Brescia e i Soci Volontari per il Patrimonio Culturale garantiscono la possibilità di visitare ed accedere, gratuitamente, a quattro importanti siti  della nostra città: Le chiese di San Giorgio e di Santa Maria della Carità e il Percorso Archeologico di Palazzo Martinengo Cesaresco al Novarino.

L’accoglienza è a cura dei Soci Volontari per il Patrimonio del Touring Club Italiano.

Temporaneamente sospeso.

COME ARRIVARE

Dalla stazione dei treni prendi la linea 12 degli autobus urbani in via L.Gambara, scendi alla seconda fermata in via S.M. Battaglia 11 e prosegui a piedi per 250 m.

PARCHEGGIO AUTOSILO 1

a 300 m, aperto 24H

BICIMIA - STAZIONE 16, CAVOUR

a 90 m

FERMATA VITTORIA - METROPOLITANA

a 700 m